Crea sito

La mia analisi:Il materiale è pari. La struttura pedonale del Bianco è più debole di quella del Nero: ha tre isole pedonali contro le due del Nero, ha tutti i pedoni deboli, tranne d5 che è libero, avanzato e ben difeso, mentre il Nero ha deboli solo i pedoni b6 ed f6. Critica sembra la situazione del pedone g3, attaccato in tre e difeso solo in due, per cui il Bianco potrebbe essere tentato di aggiungere la terza difesa con Tb3 o Tg1.
Ma un momento, un momento, un momento! Sulla colonna 'b' il Bianco potrebbe incolonnare le Torri e poi catturare in b6 con scacco e se il Re nero si ritira sulla colonna 'a', si intravede una classica rete di matto! "Fiutata" la preda, urge analizzare e concentrarsi sulla 1. T3b3!. Diamo per scontato che il Nero minacci la mia Donna con 1..., T4xg3; Allora 2. Txb6+ e adesso vediamo cosa viene fuori dalla ritirata del Nero sulla colonna 'a', non dimenticando che la mia Donna è in presa! Ovviamente 2..., Ra7;
Adesso mettiamo in moto la fantasia e togliamole tutti i freni: è chiaro che se la minaccia di matto voglio che sia imparabile devo fare in modo che il Nero non possa salvarsi con la cattura della mia Donna con scacco, per cui, anche volendo sacrificare la Donna, in quel momento devo avere una Torre in b3 che pari lo scacco.
Se il Re nero (alla penultima mossa e sotto minaccia di matto) si troverà in a7 e le mie Torri in b3 e b5 il Nero potrà salvarsi solo con Ra6, il che significa che avrò bisogno di realizzare lo schema Tb3 e Tb5 per il Bianco e il Re nero in a8, anche con mossa al Nero (che, alla penultima mossa, non potrà salvarsi dal matto nè con TxD nè con Ra7. In questo senso le case b3 e b5 per le mie due Torri e la casa a8 per il Re Nero possono essere definite "CASE CRITICHE", case cioè che appena occupate danno immediatamente la vittoria al Bianco, indipendentemente da chi abbia la mossa). La Tb3 sarà l'attuale Tb1, mentre la Tb5 quella che in questo momento è in b6.
D'altra parte subito 3. Tb7+ costringe il Nero a 3..., Ra8, proprio dove voglio che si trovi il Re nero. Ma questo non sarà ancora il momento di riportare la Tb7 in b5, dato che ancora devo riuscire a costruire la difesa dallo scacco con la seconda Torre in b3. Perciò continuo con gli scacchi, che mi faranno guadagnare tempi verso la situazione in cui potrò "allineare le stelle" e far succedere la magia! Perciò 4.Tb8+, Ra7; 5. T1b7+! (la seconda Torre inizia la manovra di "innalzamento dello scudo stellare"... mi sembra di essere il capitano Kirk sulla Star Trek!?), Ra6; Ma come? Voglio portare il Re in a8 e invece lo faccio salire addirittura fino in a6? Un momento, adesso viene il bello! 6. Tb3!! (scudi operativi e cannoni laser alla massima potenza, minaccia di matto in a8!), Ra7; 7. T8b7+!, Ra8; 8. T7b5!!, finalmente schema raggiunto, il Nero non si salva dal matto. Fantastico! Beh fin qua tutto bello, però...in verità sarei solo a metà strada, perchè dovrei guardare la ritirata del Re nero sulla colonna 'c'. Mi basta vedere il Re nero che prende il matto quando arriva in d6 con le mie Torri in b7 e d8.
Grazie Gabriel!!

La lezione del GM Schwartzman : 

Mi è stato chiesto più volte quali caratteristiche deve avere una posizione per essere pubblicata nelle pagine della mia Accademia. Per la verità non uso una "ricetta" precisa. Potrebbe essere una combinazione, un capolavoro di strategia, o anche solo una mossa normale. Naturalmente a condizione di avere, dalla posizione presentata, l'opportunità di scrivere quella che io considero una Lezione interessante, dalla quale voi lettori potrete trarre benefici.  Comunque sia, per la verità adotto anche un altro criterio, altrettanto buono, secondo me. Spesso scelgo uno specifico puzzle perchè lo considero veramente speciale, se non addirittura "bello". Credo proprio che l'appassionato scacchista si divertirà con questi "esercizi mentali", indipendentemente dalla difficoltà intrinseca della specifica posizione presentata.
La Lezione di oggi è una combinazione perfetta di entrambi i criteri. Credo veramente che la partita rappresentata sia molto bella, che vi divertirà, e allo stesso tempo contenga abbastanza materiale per poter scrivere, io, una Lezione da cui potrete trarre notevoli benefici. 
Affascinati dalla prima occhiata alla posizione, dovremmo averne subito notato il carattere "chiuso". A dispetto del fatto che tutti i pezzi del Bianco possono trovare un modo per scambiarsi di ruolo, la stessa cosa non si può dire dei pedoni. Ciascun colore ha cinque pedoni e in circostanze normali questo fatto si dovrebbe tradurre nella presenza di tre colonne aperte. Qui invece, a causa della singolare disposizione dei pedoni, è presente solo una colonna veramente aperta, la colonna 'h'.
Dato che è solo il Nero ad avere il pieno controllo di questa colonna, potremmo essere tentati di giudicare la posizione come favorevole al Nero. Per giunta ci sono altri argomenti che potrebbero rafforzare questo giudizio, favorevole al Nero. Per esempio, la Dg6 e la Tg4 costituiscono insieme una batteria molto potente sulla colonna 'g' , premendo con forza contro il pedone debole del Bianco in g3.  Ancora di più, si potrebbe argomentare che tra i due Re, quello del Nero è meglio protetto, circondato da meno spazio aperto.
E allora, che impressione vi fa il suddetto giudizio? Sembra tutto completamente vero, giusto? E ancora, continuando con le stesse argomentazioni "vere", la prima mossa del Bianco dovrebbe essere una scelta facile tra T1b3 e T1g1, per difendere il pedone g3. Non solo per evitare la perdita di un pedone, ma per evitare tutte le conseguenze tragiche di una mossa del Nero come T4xg3.
Bene, a dispetto di tutte queste affermazioni "vere", difendere il pedone g3 non sarebbe la scelta giusta, per il Bianco. Vedete, se da un lato abbiamo elencato tutti i vantaggi del Nero, dall'altro non dobbiamo dimenticare di elencare anche gli svantaggi della sua posizione.
Il primo di questi svantaggi è senz'altro la posizione del suo pedone in b6. Questo povero pedone è stato lasciato indietro, e se guardiamo all'enorme pressione del Bianco sulla casa b5, senz'altro avrà pochissime speranze di essere spinto. Succede inoltre che la colonna 'b' è una colonna semi-aperta per il Bianco, il che significa che questi potrà attaccarlo molto facilmente. Aggiungiamo la ciliegina sulla torta infine considerando che il pedone b6 è l'unico e miserevole ostacolo che il Nero può frapporre tra se stesso e la Torre del Bianco.
Per tutte queste ragioni, dovrebbe subito balzarci in mente l'idea di una possibile "guerra-lampo" contro il pedone in questione. Ecco perchè, se da un lato abbiamo contemplato la difesa del nostro pedone g3 minacciato, dall'altro lato dovremo anche considerare la possibilità di riservare lo stesso trattamento al pedone b6 del Nero con 1.Reb3!
Il fatto che stiamo attaccando il pedone è certamente facile da vedere. Un pò più difficile è prevedere quello che succede dopo l'ovvia replica del Nero con 1..., Rgxg3. Dato che il nostro Re si trova sulla 3ª traversa, ci sono molte implicazioni relative alla perdita del nostro pedone in g3. Per esempio che se muoviamo la nostra Donna le nostre Torri diventeranno immediatamente immobilizzate, inefficaci sulla colonna 'b'. Per essere coerenti con quanto iniziato, perciò la principale linea da considerare non potrà che essere 2.Txb6+.
Certo che ci sono dei pro e dei contro con questa mossa. I pro sono che abbiamo fatto breccia contro il Re nemico e abbiamo catturato un pedone. I contro che adesso la nostra Donna è inchiodata, e che è prossima alla cattura, per giunta con scacco. Vedete dei modi per evitare la cattura della Donna bianca? Beh, naturalmente dipenderà da quanto a lungo potremo, mossa dopo mossa, tenere in scacco il Re nero!
Se questi si ritirerà sulla colonna 'c', le cose sembrano andarci molto bene. Dopo 2..., Rc7; 3.Tb7+, Rd8; 4. Tb8+, Re7; 5. T1b7+, Rd6; e il Re nero finalmente subisce il matto atteso con 6. Td8#.








Cosa succederà invece se il Re nero si rifugia sulla colonna 'a'? Dopo 2..., Ra7 certamente possiamo tenerlo ancora sotto scacco con 3.Tb7+ ma, a meno che il Nero sia tanto stupido da giocare 3..., Ra6 permettendoci di dare subito il matto con 4.T1b6#, le cose non sono così facili. Dopo tutto, con 3.... Ra8 sembra che abbiamo realizzato una combinazione alquanto "strampalata": dobbiamo coprire tre case e invece abbiamo solo due Torri.



Di per sè trovarsi sul punto di perdere la Donna, con scacco, non sarebbe un grosso problema. Ma il fatto è che, molto probabilmente, a questo scacco seguirebbe il matto, dato che la Donna era la sola cosa che si frapponeva tra il nostro Re e le Torri nere. Perciò, sembra che non abbiamo altra scelta che dare scacco avanti e indietro al Re nero per salvarci nella patta. Questa possibilità ci riporta alla questione se la linea di gioco scelta sia stata, in fondo, la migliore, specialmente se stiamo giocando contro un avversario più debole, contro il quale sentiamo bene che la patta immediata non è affatto appropriata. Perciò dovremmo tornare indietro a considerare una prima mossa diversa, e stare a vedere quello che succede, chissà quello che potrà succedere...
Che grave errore sarebbe stato! Vedete, quando nei vostri calcoli arrivate ad una posizione  in cui il Re avversario è stato messo nell'angolo, con le nostre due Torri attorno, ecco che proprio adesso dovete prendervi tutto il tempo necessario a guardare meticolosamente ogni cosa!! Certo, il Re avversario ha tre case nell'angolo e noi solo le due Torri. Ma, ancora una volta, cosa ne dite di considerare la possibilità del matto sulla colonna 'a'?  Ora che il Re è in a8, se solo potessimo portare la nostra Torre in a5, avremmo realizzato l'impresa, giusto? Solo che se giochiamo 4.T7b5 ci scontriamo con le conseguenze di 4..., Txf3+, e credetemi, sarebbero veramente spiacevoli.
Arrivati a questo punto, ecco la questione che si presenta da sola: qual'è il VERO problema? Il fatto che il Nero catturi la nostra Donna o che ci metta sotto scacco con questa cattura? Naturalmente, il vero problema è il secondo, non il primo. Ma ciò ci porta ad un'altra questione: come posso creare una minaccia di matto imparabile al Re nero, senza che la cattura della mia Donna comporti il dover subire uno scacco?
Normalmente succede che una grande mossa, risolutiva, scaturisca dall'essersi posta la giusta domanda. In questo caso però la cosa funziona un pò diversamente: anche se ci siamo posti la giusta domanda, trovarne la giusta risposta è in effetti  più complicato. Solo dopo abbastanza sforzi, ecco che dovremmo riuscire a trovarla: 4. Tb8+!, Ra7; 5. T1b7+, Ra6; 6.Tb3!!
Adesso sì che abbiamo realizzato quanto volevamo! Ta8 minaccia il matto, mentre la cattura della nostra Donna avverrà senza lo scacco.  Adesso la difesa con 6..., Ra7 non può più funzionare perchè dopo 7. T8b7+!,  Ra8 (7.., Ra6 subisce il matto con 8. T1b6) 8. T7b5! la minaccia si ripresenta, senza che il Re nero  possa allontanarsi a sufficienza per difendersi. Se la Donna nera dovesse ritirarsi sulla 7ª traversa e poi sacrificarsi in a7 per evitare il matto, il Bianco rimarrà con una Torre in più  dopo aver catturato in g3.


Tutto quello che posso dire è che ho provato profonda soddisfazione nel risolvere da solo questo puzzle!









-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
N.d.T.: La posizione iniziale è tratta dalla seguente partita (67.ma mossa)
Vokac, Marek - Golod, Vitali (Ceske Budejovice, 1994)
1.d4 Nf6 2.c4 e6 3.Nf3 b6 4.Nc3 Bb7 5.Bg5 Bb4 6.e3 h6 7.Bh4 Bxc3+ 8.bxc3 d6 9.Bd3 Nbd7 10.Qc2 Qe7 11.e4 e5 12.Nd2 c5 13.f3 Nf8 14.dxe5 dxe5 15.Nf1 Ng6 16.Bg3 Nh5 17.Ne3 Nxg3 18.hxg3 0-0-0 19.Rh5 Nf8 20.Nd5 Bxd5 21.cxd5 Nd7 22.Bb5 Nf6 23.Rh1 Ne8 24.Bxe8 Rhxe8 25.c4 Rd6 26.Kf2 Qg5 27.a4 a5 28.Qc1 Qg6 29.Rh4 f6 30.Qe3 Qf7 31.Rb1 Qc7 32.g4 Kb7
33.Rb5 Ka7 34.Ke2 Rd7 35.Kd2 Rd6 36.Kc2 Rd7 37.Kb2 Rd6 38.Ka3 Rd7 39.Rh1 Rd6 40.Rhb1 Ka6 41.R5b3 Rh8 42.g3 Re8 43.R1b2 Qd7 44.Qg1 Qe7 45.Qb1 Qc7 46.f4 Qd8 47.Rf2 Ka7 48.Rbf3 Qd7 49.g5 hxg5 50.fxg5 Qf7 51.gxf6 gxf6 52.Rf5 Rg8 53.R2f3 Qh7 54.Rb3 Qh2 55.Qe1 Rg4 56.Rf2 Qh7 57.Re3 Qg6 58.Rb2 Ka6 59.Rbb3 Ka7 60.Qh1 Kb7 61.Qf3 Qg5 62.Re1 Qg6 63.Rbe3 Rd7 64.Rf1 Rg7 65.Rg1 Rh7 66.Rb1 Rh3 67.Reb3 Rgxg3 68.Rxb6+ Ka7 69.Rb7+ Ka8 70.Rb8+ Ka7 71.R1b7+ Ka6 72.Rb3 Ka7 73.R8b7+ Ka8 74.R7b5 1-0