Crea sito

La mia analisi: Il Bianco ha un pedone in meno. La sicurezza dei due Re però fa pendere la bilancia a favore del Bianco. Questi ha a disposizione il matto affogato con Cxf7, nel caso riesca ad allontanare la Dg6 dalla difesa del pedone f7. La possibilità di un matto di questo tipo testimonia della cattiva posizione della Tg8 e del pedone h7, entrambi togliendo case di fuga al proprio Re, già relegato in un angolo e quindi "quasi matto". Un problema per il Bianco può essere il fatto che il proprio pedone f6 è indifeso e che il Nero attacca in batteria, con Cavallo e Donna, il pedone c2, con possibilità di matto nel caso riesca a deviare la Donna del Bianco dalla difesa del pedone c2. Magari i due Cavalli hanno lo stesso valore (forse una leggera prevalenza si potrebbe assegnare a quello del Nero, data la possibilità aggiunta che ha, dopo la cattura in c2, di eseguire un attacco doppio da a3 a Re e Donna del Bianco), ma senz'altro la Torre del Bianco ha una valore nettamente superiore a quella del Nero. Questi potrebbe pensare di equilibrare il valore statico dei propri pezzi a causa del fatto che la propria Donna avrebbe un valore superiore a quella del Bianco: mentre quest'ultima sembra non avere tante possibilità dinamiche (pare non avere obiettivi di attacco attorno a sè), quella del Nero invece attacca già due pedoni del Bianco, c2 e g2, entrambi assolutamente deboli. Dal punto di vista della struttura dei pedoni, il Bianco ha tutti i pedoni deboli, tranne il pedone b3, mentre il Nero ha deboli i pedoni b6, f7 ed h7. Tuttavia il valore del pedone del Bianco in f6, pur se indifeso e attualmente attaccato dalla Donna del Nero, è inestimabile, per il semplice fatto che controlla la casa g7  e che si trova in perfetta coordinazione col Cd6 (matto affogato). Ricordo una famosa regola dei finali che recita: "il finale è vinto dai pezzi maggiori più attivi e potenti". Secondo questa regola il Nero potrebbe pensare, sbagliando, di avere il vantaggio della maggiore attività della propria Donna, rispetto a quella del Bianco.
Dimenticherebbe un particolare assolutamente importante: la sua Donna non è per niente attiva, anzi è completamente bloccata sulla difesa del proprio pedone in f7, a causa della minaccia del matto affogato. La conclusione è che il Bianco gioca per la deviazione della Donna del Nero dalla difesa del pedone f7, con 1. Tg5, non certo solo per la difesa del pedone g2! Il Nero non può rispondere nè con Dxg5 nè con Dxc2+ perchè in questo secondo caso perderebbe almeno i tre pezzi per la sola Donna del Bianco, dopo 1..., Dxc2+; 2. DxD, Txg5; 3. Cxf7+, Rg8; 4. Cxg5, CxDc2; 5. Rxc2. Il Nero potrà rispondere solo con 1..., Dxf6 e allora il Bianco adesso potrà giocare per la realizzazione di un altro schema di matto: Cf7+ e Torre sulla colonna 'g' per togliere al Re nero la casa di fuga in g7. Perciò giocherà ancora per allontanare la Donna nera dalla difesa del pedone f7 con 2. Dc3, minacciando la Donna e obbligandola a deviare appunto dalla suddetta difesa, se non a rimanere inchiodata sul proprio Re lungo la diagonale a1-h8. A nulla servirà 2..., e5; a causa della riproposta minaccia con 3. Dxe5!

La lezione del GM Schwartzman Questo è quello che io chiamo un puzzle "pulito e lindo". Spero sinceramente che lo troviate piacevole e, naturalmente, utile. Perciò mettiamoci al lavoro -- come risolverlo?
Bene, ormai abbiamo imparato qual'è il primo passo da fare: un profondo esame della posizione. Il Bianco non sembra trovarsi in una situazione invidiabile, dato che ha un pedone in meno, ed i suoi pedoni in g2, f6 e c2 che si trovano già sotto una certa pressione. La Te5 ed il Cd6 sembrano pure trovarsi in una situazione abbastanza strana - non sembrano cooperare affatto fra di loro, pur trovandosi così vicini l'uno all'altro... La Dc4, d'altra parte, non può lamentarsi della sua posizione. Prima di tutto è difesa, al contrario di quanto possono dire gli altri pezzi del Bianco; in secondo luogo, senza di essa il Re del Bianco sarebbe semplicemente finito. A proposito dei rispettivi Re, credo che la loro posizione sia l'aspetto più interessante della situazione sulla scacchiera. Vedete, stavo guardando questo puzzle, e cercavo di decidere quale dei due Re si trovasse in posizione più sicura.
Da un lato avete un Re circondato solo da due suoi pedoni, e non molto di più. Naturalmente, mi riferisco al Re del Bianco... E' vero, la sua Donna non è poi molto distante, e però non gli sta esattamente a portata di mano. Fortunatamente, i pezzi del Nero non gli stanno troppo addosso, ad eccezione del Cavallo -- ma che pericolo potrà mai rappresentare un Cavallo, da solo?
Dall'altro lato, cosa abbastanza strana, il Re del Nero sembra uno dei Re meglio protetti di tutta la storia del gioco degli scacchi. Voglio dire: se avete una Torre e una Donna così a portata di mano, cosa mai potrà succedere di male al vostro Re? Per non parlare pure della presenza del pedone in h7. Tre difensori di questo tipo dovrebbero teoricamente rendere il Re del Nero semplicemente immortale. Ma, come si dice? Non è tutto oro quello che luccica...
Il fatto è che "troppo amore può uccidere". Credetemi, anche se ho solo 20 anni e non posso parlare per esperienza di vita, negli scacchi è proprio così... Vedete, quando vi sono troppi difensori attorno ad un Re, essi producono due effetti, che vanno in direzioni esattamente opposte: da un lato devono difendere il proprio Re, e in questo lavoro sono una vera e propria "forza-lavoro", ma dall'altro tolgono spazio vitale proprio al Re che vogliono difendere. Mi piace paragonare il Re del Nero al Presidente, circondato dalle sue guardie del corpo. Se queste gli sono troppo addosso, certamente sarà al sicuro da un attentato, però potrebbe soffocare... Proprio come la situazione del Re del Nero sulla scacchiera. Tanti difensori, troppi, e così poco spazio... Naturalmente, il nostro pedone in f6 ha il suo pregio, contribuendo ad aumentare il senso di soffocamento di cui soffre il Re nero.
Ok, abbiamo scoperto le principali debolezze del Nero, ma come faremo ad avvantaggiarcene? La risposta è "usando la fantasia!". Dovremo cercare di immaginare una situazione ideale, che potrebbe anche non essere realistica nell'immediato, ma che potrebbe diventare tale solo un pochino più avanti... E non mi riferisco ad una posizione ideale qualsiasi, ma a QUELLA posizione ideale in cui il nostro Cavallo si trova in f7, a dare scacco matto al Re nero. Nel nostro caso particolare non abbiamo bisogno di fantasticare troppo, dato che il nostro Cavallo si trova già in d6, ad un solo salto dalla casa f7. Che cos'è che in questo momento glielo impedisce? Solo un dettaglio minore: la Donna nera che difende il pedone f7 dalla casa g6.
Non c'è bisogno di enfatizzare quella che dovrebbe essere, semplicemente, la domanda successiva che dovrebbe "esplodere" nella vostra mente: come faccio a sbarazzarmi della Donna del Nero? La risposta è: con la mossa 1. Tg5!!

Certo la mossa è un sacrificio della Torre, ma un sacrificio che il Nero non può accettare assolutamente, in nessuna circostanza, senza dover subire conseguenze disastrose. La mossa in sè non dovrebbe essere stata troppo difficile da trovare - essa aderisce perfettamente alla descrizione che abbiamo fatto della situazione: minaccia la Donna nera, cercando di allontanarla il più lontano possibile dalla difesa del pedone f7. Quello che invece penso sia stato più difficile da realizzare, è la conseguenza della ovvia replica del Nero: 1..., Dxf6.
Sembra proprio la mossa che distrugge tutti i nostri bei piani. Sin dall'inizio sembra proprio cattiva per noi, dato che ci fa perdere un nostro pedone di grande valore, quello che contribuiva a tenere soffocata la posizione del Re nero. Per giunta si minaccia il cambio della nostra Torre, con la fine di tutte le nostre speranze del matto, e la creazione di una posizione che in un finale sarebbe per noi senza speranze.
Tuttavia, la chiave di questa situazione è la perseveranza! E' importante realizzare che, nonostante tutto i nostri obiettivi continuano ad essere praticamente raggiungibili, e quindi non c'è necessità di cambiarli. La funzione del nostro pedone catturato adesso è svolta dalla nostra Torre in g5, che si sostituisce a controllare la casa g7. Perciò, un nostro Cavallo in f7 darebbe ancora il matto se, pur cambiata la situazione, riusciremo lo stesso nel nostro intento di sbarazzarci della difesa di f7 da parte della Donna nera... Dobbiamo proprio sbarazzarci di lei e di questa sua difesa, e questa volta definitivamente!
Vedete, il modo più efficace di rendere un pezzo avversario inefficace, non consiste solo nel minacciarlo, ma ANCHE inchiodarlo! Questo perchè? Perchè anche se non sloggia, noi potremo continuare lo stesso a fare le nostre cose, senza alcuna preoccupazione della nuova posizione  che andrà ad occupare... Ecco spiegata allora la nostra prossima bella mossa: 2. Dc3!!

Adesso sì! Questa è la mossa che finalmente mette fuori gioco la Donna nera, almeno dalla difesa del pedone f7. Certo, il Nero potrebbe giocare adesso e6-e5, ma non farebbe alcuna differenza il fatto che adesso potremo pure catturare un pedone...
Lascio a voi il piacere di trovare i tentativi che il Nero può fare adesso per cercare di evitare il matto, a costo però di perdite severe di materiale... E tutto come il risultato di una strategia semplice: sbarazzarsi dei pezzi-chiave avversari! Questa semplice strategia funziona sempre!