Crea sito

La mia analisi: Il materiale è pari. Il Bianco ha già un pedone passato in d6, mentre il Nero ancora se lo deve fare, cercando di sfruttare la maggioranza di pedoni sul lato di Donna. Entrambi i pezzi pesanti del Bianco sono superiori ai corrispondenti pezzi del Nero: la Ta7 è già in settima traversa e la De5 punta l'arrocco del Nero da posizione centralizzata, da cui difende anche l'importante pedone passato. Insomma i pezzi del Nero sono tutti in posizione difensiva, mentre al Bianco rimane solo di aggiungere all'attacco l'Ag2, cosa che può fare in una sola mossa. Per quanto riguarda la sicurezza dei Re, si può osservare il fatto notevole che il Re del Nero non ha alcuna mossa, dato che dopo una sua mossa, in f8 o h7, riceverebbe scacco matto. Il Re del Bianco invece è sufficientemente al sicuro, dato che nell'eventualità di un attacco dalla prima traversa, ha sempre a disposizione la casa di fuga in h2. Sicuramente il Bianco deve incrementare l'attacco portando in gioco l'Ag2 (ma in quale casa se ho visto che ad Ad5 il Nero potrebbe rispondere con Tb5?), senza lasciarsi abbagliare da mosse di Torre come ad es. Te7 per catturare in e6 (perchè dare via così inopinatamente la propria bella Ta7, così ben piazzata in settima?). Forse giocherei 1. Ad5, Tb5; 2. Txf7, Axf7; 3. Dxb5. Qui ci sarebbe bisogno di analizzare meglio tatticamente, però ho come l'impressione che tutto si risolva in una specie di "liquidazione" del potenziale attacco del Bianco, di non essere riuscito cioè a sfruttare a fondo la settima traversa e la posizione insicura del Re del Nero. Voglio dire: sarebbe bello poter catturare l'Alfiere del Nero con la mia Donna, dopo essere riuscito a inchiodare sulla settima traversa il pedone f7!. Comunque, il Bianco è senza dubbio molto migliore, dovrà vincere. Sia strategicamente che tatticamente ho bisogno di migliorare, devo vincere la pigrizia, andare "più a fondo", sia nella valutazione strategica di una posizione che nel calcolo delle mosse, in presenza di possibili catture e ricatture di pezzi!

La lezione del GM Schwartzman : Vorrei terminare questa mia breve serie su Kasparov con questo bellissimo puzzle. Che magnifico esempio del suo genio!

Allora, cosa ne dite di questa posizione? Penso non ci sia alcun dubbio sul fatto che il Bianco abbia una posizione migliore. Perchè? Beh, per un sacco di motivi. Tanto per cominciare, ha un gran bel pedone in d6. Certo, sappiamo che non è difeso al meglio, ma il solo fatto di vederlo così avanzato lo rende senz'altro un'arma potente. Ciò nonostante, è importante ricordare che se toglieste un pò di pezzi dalla scacchiera, quello stesso pedone diventerebbe una grande debolezza e, a meno che non aveste il tempo sufficiente a promuoverlo, molto probabilmente sarà perduto.
Ma prima di farci prendere dal panico, consideriamo che ci sono ancora abbastanza pezzi in gioco per assicurarci la superiorità. Considerate la Ta7! E' una grande Torre, controlla una importantissima traversa, ed ha la tremenda abilità di mantenere bloccati sull'ottava traversa la maggior parte dei pezzi del Nero. Ancora più eccitante è il fatto che Donna e Torre formano insieme un formidabile duo, se solo quel pedone del Nero non fosse in f7 ...
Ad ogni modo, cosa dovrebbe fare esattamente il Bianco per vincere la partita? Bene, penso che non sia così facile. Fino a che il Nero riuscirà a mantenere in gioco, sulla scacchiera, i suoi tre pezzi, non saranno molto realistiche le speranze per il Bianco di portare il suo pedone a promozione. Allo stesso tempo, il Bianco deve guardarsi, sfortunatamente, dai pedoni del Nero sull'ala di Donna, che sono molto pericolosi. Dopo tutto, questi pedoni non sono troppo lontani dalla promozione, e per giunta il Bianco non ha, come invece ha il Nero,  molti pezzi a guardia della propria prima traversa...
Per finire, consideriamo la posizione del Re del Nero. Con le nostre Donna e Torre così vicine, e con l'Alfiere pronto ad entrare in gioco d'attacco, sembra come se dovesse succedergli qualcosa di terribile, da un momento all'altro. Sfortunatamente, i suoi pedoni sul lato di Re, insieme al molesto Ae6, sembrano svolgere egregiamente tutto quanto necessario ad una sicura difesa.
Sarei tentato di dire, dopo un'approfondita analisi della posizione, che la conclusione del Bianco è questa: E' DELLA MASSIMA PRIORITA' SBARAZZARSI DELL' ALFIERE DEL NERO. Non solo il pedone f7 e l'intero lato di Re risulterebbero molto meno difesi, ma anche il pericoloso pedone c4 diventerebbe molto più vulnerabile. E se il Bianco potesse catturare questo pedone, il finale per lui sarebbe molto più roseo.
Spero sarete d'accordo con me, facilmente, che il "processo di pensiero" fin qui esposto non sia stato molto difficile da trovare, e che molti di voi probabilmente concorderanno con questo piano. Quello che invece trovo stupefacente, è la mossa concreta che Kasparov "scoprì" per realizzare il piano suddetto. Voglio dire, una mossa come 1. Ad5 verrebbe facilmente in mente, allo scopo di cambiare gli Alfieri. Sfortunatamente, il Nero ha una piccola contromossa, con la quale riesce a forzare un numero di cambi leggermente maggiore di quelli preventivati dal Bianco: 1..., Tb5!

A una prima occhiata, questa mossa sembra dare grossi problemi al Bianco. Il nostro Alfiere viene inchiodato, attaccato, e l'attraente mossa 2. Ta8 non può più funzionare a causa del quasi-sacrificio 2..., Dxa8. Tuttavia, quelli fra di voi versati tatticamente , noteranno il piccolo colpo tattico a disposizione del Bianco, 2. Txf7. Dopo le mosse, più o meno forzate 2..., Axf7; 3. Axf7+,  Rxf7; 4.Dxb5, Dxd6; 5.Dxc4+, ci si presenta una posizione interessante.



Bene, le cose non sono poi andate così male per il Bianco... abbiamo un pedone in più. MA, il fatto è che vincere in una tale posizione, se mai dovessere essere così per il Bianco, sarà certamente una questione mooolto lunga. Credete a me, questa non è esattamente la posizione finale desiderabile, a partire dalla posizione iniziale. La grossa questione è che per il Bianco non c'è nient' altro che un finale lungo e difficile da vincere.
Perciò, non ci rimane che tornare alla posizione iniziale e cercare un'altra mossa, che non sia 1. Ad5.


Kasparov la trovò, una mossa certamente migliore: 1. Ae4!!
Per me questa è una mossa bellissima! Apparentemente sembra non avere nulla a che fare con quanto abbiamo detto fin qui. Ma questo solo apparentemente! Perchè quello che fa questa mossa è di minacciare il cambio degli Alfieri nel modo più cruento ed inusuale: 2. Ah7, Rxh7; 3. Dxe6!. Non solo gli Alfieri saranno stati tolti dalla scacchiera, ma il Nero rimane in realtà senza molte difese...

Se mi chiedete come si trovano queste mosse, in realtà non saprei come rispondervi. Voglio dire, riconoscere gli elementi importanti di una posizione aiuta moltissimo, non c'è ombra di dubbio. Ma oltre a questa capacità, è veramente arduo riuscire a dare una irresistibile spiegazione logica di mosse di questo tipo. Non è così semplice come affermare che avreste dovuto vedere il Re del Nero "adescato" in h7 e che per realizzare questo adescamento la giusta idea è proprio Ag2-e4-h7...
Perciò, per questo tipo di mosse, posso solo dire che o vi aiuta il cosiddetto "colpo di genio" o cercate di considerare semplicemente Ae4 fra le mosse "candidate" e poi da qui, col calcolo, realizzare l'eccezionale forza della mossa.
Naturalmente, il Nero avrà senz'altro delle difese, ma in verità non molte. Se toglierà l'Alfiere da e6 il nostro Alfiere potrà occupare l'importante diagonale a2-g8.









Se invece cercherà di portare più difensori sul lato di Re, perderà il pedone c4: 1..., Df8; 2.Ah7+, Rxh7; 3. Dxe6, Rg8; 4. Dxc4.

Browne in realtà abbandonò dopo 1. Ae4!!, anche se io penso che avrebbe potuto tirare avanti ancora per un altro pò. In ogni caso, 1. Ae4!! è proprio la mossa che forzatamente conduce il Nero in una posizione realmente cattiva per lui.



--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
N.d.T.: La posizione iniziale è tratta dalla seguente partita (37.ma mossa)
Kasparov, Garry - Browne, Walter S (Banja Luka, 1979)
1.d4 Nf6 2.c4 e6 3.Nf3 b6 4.a3 c5 5.d5 Ba6 6.Qc2 exd5 7.cxd5 d6 8.Nc3 Nbd7 9.Bf4 Be7 10.g3 0-0 11.Bg2 Re8 12.0-0 Nh5 13.Bd2 Nhf6 14.Rfe1 Bf8 15.a4 Ng4 16.Nb5 Bb7 17.e4 a6 18.Na3 Rb8 19.h3 Ngf6 20.Bc3 Qc7 21.Nd2 Bc8 22.Bf1 g5 23.Nf3 h6 24.Nc4 b5 25.axb5 axb5 26.e5 Nxd5 27.Nxd6 Bxd6 28.exd6 Qd8 29.Ne5 Nb4 30.Qd2 Nxe5 31.Rxe5 Rxe5 32.Bxe5 Nc6 33.Qe3 Nxe5 34.Qxe5 c4 35.Bg2 Be6 36.Ra7 b4 37.Be4 c3 38.Bh7+ Kxh7 39.Qxe6 1-0