Crea sito

La mia analisi: Il Nero ha un pedone in più e i due Alfieri, ma subito colpisce il fatto che la posizione del suo Re sia molto in pericolo, e che ciò costituisca per il Bianco un compenso più che sufficiente per il difetto di materiale! Non c'è dubbio che l'Ah7 e la Dh8 si siano "incuneati" proprio dentro l'arrocco del Nero in modo estremamente micidiale, con il Cg8 difeso solo dal Re, in procinto quindi di essere catturato; per non parlare della collaborazione del Ce5, che controlla a sua volta le case f7 e d7, in particolare f7, dove insiste quindi un pedone altrettanto debole. Sono pericolosamente deboli perciò le case g8 ed f7 attorno al Re nero. Ma quali possono essere i valori positivi della posizione del Nero? Senz'altro il pedone avanzato c3, che ha la possibilità di catturare in b2 (ma non di avanzare, in questo momento, dato che la casa c2 è controllata dall'Ah7). Sembra buona 1..., Re7; dato che toglie immediatamente al Bianco ogni possibilità di catturare in g8. Però dobbiamo calcolare 2. Cf5+, exf5; 3. Cc6+, Rd7; 4. Cxd8, e il Nero ha perso la Donna per un Cavallo. Però può continuare con 4..., g6;  mettendo sotto attacco la Dh8 (e ricordando che contemporaneamente il Cd8 è in presa). Se 5. Dxf6, Cxf6 si ristabilisce la parità materiale. Molto peggiore sembra 1..., Axe5; 2. dxe5, Dc8; 3. Dxg8+, Re7; 4.Cf5+ 

La lezione del GM Schwartzman : 

Questo puzzle è stato proprio affascinante, vero? Sembra proprio che la Dh8 e l'Ah7 del Bianco, con la loro posizione, siano più che sufficienti a provocare nel Nero una grossa "scarica di adrenalina"! La verità è che questa è in effetti una posizione molto complicata, una delle più difficili che io abbia mai visto. COMPRENDERE LA POSIZIONE è certamente estremamente importante quando vi sono ancora così tanti pezzi in gioco, ma anche CALCOLARE CORRETTAMENTE diventa altrettanto importante. Basterà anche un leggerissimo errore da parte di uno dei due giocatori per trovarsi sull'orlo del precipizio, senza possibilità di salvezza.
Dal punto di vista del materiale il Nero ha un pedone in più, ma credo proprio che lo restituirebbe molto volentieri, pur di togliersi dalla situazione molto pericolosa in cui si trova. La minaccia più evidente del Bianco è la cattura del Cg8, e purtroppo non è in realtà la sola. Adesso vi descriverò uno degli errori più frequenti, fra quelli che conducono invariabilmente alla sconfitta. A un certo punto vi chiedete, come è giusto fare, "Qual'è la minaccia dell'avversario?". Bene, diciamo che avete trovato la  risposta e subito dopo fate la vostra mossa. Ecco l'errore! C'è un'altra domanda, ben più importante, alla quale dovreste trovare risposta, e cioè: "Quali altre minacce ha a disposizione l'avversario?" Vedrete adesso subito l'importanza di porsi questa seconda domanda.
Se vi convincete che Dxg8 è l'unica minaccia del Bianco, potreste essere tentati di scegliere 1..., Axe5 come la mossa giusta. Non solo questa mossa toglierebbe dal gioco un attaccante, ma rimuoverebbe anche l'enorme pressione sul pedone f7, sembrando inoltre che potremo catturare la Donna bianca dopo 2.  Dxg8+, Re7. Le cose, comunque, sono molto lontane dall'essere così semplici. Quando vi trovate ad affrontare una posizione in cui il vostro Re ha una sola casa di fuga e la Donna avversaria è pronta a mettersi in mezzo, è chiaro che il compito che si propone è proprio quello di impedirvi la fuga, e preparare il matto. Come può il Bianco allora controllare la casa e7? Bene, cosa ne pensate di 2.Cf5!!
Questa sottile mossa minaccia un matto spietato, ed il solo modo di evitarlo sarà quello di catturare il Cavallo, la qual cosa, sfortunatamente, aprirà la colonna 'e'. Il disastro sarà completo dopo 2..., exf5; 3. Dxg8+, Re7; 4.Txe5+, Rd7; 5. Axf5 e presto il Bianco rimarrà con una Torre in più, vincendo la partita.
Bene, ritornando allora alla posizione iniziale, sappiamo adesso che la difesa più ovvia, 1..., Axe5, non funzionerà. Ma quale sarà l'alternativa? Bene, 1..., Dd5; con la minaccia di matto in g2 è un'idea, ma dopo 2. Dxg8+ Re7; 3. Dxf7+, Rd8; 4. Ae4, potete vedere bene che il Bianco otterrà un significativo vantaggio di materiale.
Tutto ciò dimostra allora che l'unica mossa che rimane è proprio l'unica buona mossa, e cioè 1..., Re7!
L'idea di questa mossa è molto simile allo scatto, alla folle corsa del quarterback nel gioco del football americano. Quando si sentirà "sotto pressione", la fuga sarà la sua scelta migliore. Ecco perchè, considerando la posizione del proprio Re da questo punto di vista, la mossa giusta da fare non sarà molto difficile da trovare; dopo tutto, è la sola mossa che in realtà difende direttamente il Cg8. I problemi però iniziano quando cominciate a calcolare le mosse seguenti. E' un pò come nel gioco del golf, che sarebbe in realtà un gioco facile, se non fosse che a volte richiede scelte "intelligenti".
Inoltre, 1..., Re7 non sembra in effetti tanto buona, una volta che vi rendete conto che il Bianco potrà effettuare lo stesso la manovra Cg3-f5. Per giunta adesso non avremo scelta, dopo che il Bianco avrà giocato 2.Cf5+, dovremo per forza catturare con 2..., exf5, si aprirà la colonna 'e', con il Re che sarà costretto al "dialogo" niente affatto amichevole con la Te1 del Bianco.
Non vi è dubbio che gli scacchi di scoperta siano tra le armi più micidiali degli scacchi, e se vengono portati in combinazione con lo scacco doppio, diventeranno armi mortali, a causa del fatto che lo scacco non può essere bloccato, che il Re può solo darsi alla fuga. E cosa vi può essere di più letale di uno scacco doppio, di scoperta, combinato con una forchetta: 3. Cc6+!
Siamo arrivati al nocciolo della questione: quanti di voi saranno arrivati a calcolare fino a questo punto, e vedendo la mossa a disposizione del Bianco, non avranno abbandonato subito il calcolo? Avranno pensato: ho perso la Donna quasi per nulla, nè sussiste d'altra parte una qualche forma di compenso. Così si affrettano a concludere che 1..., Re7 non può essere la mossa giusta e tornano ad analizzare una prima mossa diversa, per il Nero... Bene, questa volta le cose non sono così brutte come sembrano. Ma per realizzare che è così, in pratica avreste dovuto continuare il calcolo, anche se psicologicamente molto difficile da fare, una volta che avete visto la perdita della vostra Donna.
Vediamo perciò cosa succede dopo 3. Cc6+! Dovremo spostare il Re con 3..., Rd7 e il Bianco catturerà certamente la nostra Donna con 4. Cxd8. Questo è il momento in cui il giudizio sulla posizione si può ribaltare addirittura a favore del Nero! Vedete, è un fatto che la Donna del Bianco ci sta causando un mucchio di problemi e di sofferenza, che è un pezzo molto forte con la sua posizione, ma anche lei ha i suoi problemi, le sue debolezze! Questi problemi sono relativi al fatto che è bloccata in h8, che non ha alcuna casa a disposizione, e infine al fatto che si trovi sulla stessa diagonale del nostro Af6, con un semplice pedone a separarli. Sorprendentemente, questa configurazione di pezzi ci permetterà di intrappolare la Donna bianca, anche se abbiamo già perso la nostra, anche se abbiamo scoperto il nostro Re, avendolo portato in campo aperto, e anche se tutti i nostri pezzi sembrano possedere solo pallidamente il senso della coordinazione fra di loro. Perciò la mossa fantastica a disposizione del Nero, a questo punto, è proprio 4..., g6!!
In sostanza questa mossa mostra la partita in questione per quella che è. Nel momento in cui non ci sarebbe stato uno che fosse uno che avrebbe scommesso sul Nero, ecco che arriva una mossa come g6, che ribalta completamente la situazione a favore del Nero! Naturalmente, trovare questa mossa nella posizione attuale non è molto difficile. Ma trovarla "con gli occhi della mente", quattro mosse prima, è certamente il manifestarsi del lampo del genio.
La posizione adesso non è più molto complicata, tuttavia ci sono chances per entrambi i giocatori. La migliore mossa del Bianco è molto probabilmente 5. Dxg8. Un'alternativa potrebbe essere 5. Txe8, ma il Nero avrebbe una buona difesa con 5..., Axh8; 6.Txg8, c2! forzando il Bianco a difendersi, e dopo 7. Tc1, Axd4; 8. Cxb7, Axb2, il Nero avrebbe certamente una posizione migliore, dato che il materiale extra del Bianco presto sarà recuperato dal Nero, grazie al fatto che i pezzi del Bianco risulteranno intrappolati all'interno della propria struttura pedonale.
Tornando indietro alla mossa 5.Dxg8, il Nero dovrà sicuramente replicare con 5..., Txg8 e dopo 6. Axg8, Rxd8; 7. bxc3, Ad5, finalmente la posizione si è "calmata" di molto.
Certo il Bianco ha ancora il vantaggio della qualità, ma se guardate all'Alfiere in g8, potete realizzare rapidamente che questo vantaggio è molto lieve. Viceversa, i pezzi del Nero sono invece finalmente ben posizionati. I due Alfieri sono estremamente forti, e la Torre preme sulla debolezza c3 del Bianco. Se il Nero dovesse riuscire a catturare l'Ag8 del Bianco, intrappolato, il finale risultante sarebbe facilmente vinto.
Come è cambiata enormemente la posizione! E pensare che all'inizio sembrava proprio disperata! Questo è la dimostrazione che vale veramente la pena di non lasciarsi mai prendere dal panico!!
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
N.d.T.: La posizione iniziale è tratta dalla seguente partita (23.ma mossa)
Ivkov, Borislav - Karpov, Anatoly (Caracas, 1970)
1.Nf3 Nf6 2.c4 e6 3.Nc3 d5 4.d4 Be7 5.Bg5 0-0 6.e3 h6 7.Bh4 b6 8.Bd3 Bb7 9.0-0 c5 10.Qe2 cxd4 11.exd4 Nc6 12.Rad1 Nb4 13.Bb1 dxc4 14.Ne5 Rc8 15.a3 Nbd5 16.Bxf6 Bxf6 17.Qc2 Re8 18.Qh7+ Kf8 19.Ne4 Rc7 20.Rfe1 c3 21.Ng3 Ne7 22.Qh8+ Ng8 23.Bh7 Bxe5 24.Nf5 exf5 25.Qxg8+ Ke7 26.Rxe5+ Kf6 27.Rxf5+ Ke6 28.Re1+ Kd7 29.Rxe8 1-0