Crea sito

La mia analisi: Anche questa sembra facile (1..., Dxf3+; 2. Dxf3, Ta3; 3. Dxa3, bxa3; e il Nero va a promozione indisturbato). Poi mi sono detto: un momento! E se c'è il trucco? Possibile che sia così semplice? Che lezione sarebbe, questa, di un GM? Allora ho ripreso in mano le mosse, per assicurarmi che tutto avesse carattere "forzante". La prima mossa del Bianco (2. Dxf3) è forzata? Se non cattura la Donna può solo muovere il Re, il Bianco, a causa dello scacco, ma anche a causa del fatto che tutti i suoi pedoni sono bloccati. Sia che il Re vada in h4 che in h2, il Nero cattura sempre la Donna con la propria, ed il Bianco non può far altro che muovere di nuovo il Re o il pedone f2. In entrambi i casi il Bianco darà matto a breve. Conclusione: la prima mossa del Bianco è forzata. Lo è anche la seconda (3. Dxa3)?. Un momento, non è affatto forzata, se non per il fatto che il Bianco avrebbe voglia di piangere con un solo occhio e consolarsi della cattura, almeno della Torre!. Ma questa cattura a che gli serve? A un bel niente! E allora perchè catturarla? Cosa può muovere di diverso visto che non è forzato a catturare la Torre? Certo che può solo muovere la Donna o il Re. Una mossa di Donna che non fosse la cattura della Ta3 potrebbe essere solo in una casa della terza traversa e qui non ci sono case su cui potrebbe far paura al Nero catturarla, perciò passo a considerare la mossa del Re. E qui mi accorgo del TRUCCO!!. Fra tutte le case in cui può muovere, il dannato ne ha una che mi fregherebbe all'istante!! In tutte le altre catturerei la Donna con la Te3 e poi vincerei, MA SE IL RE VA IN a4 NON POSSO CATTURARE LA DONNA A CAUSA DELLO STALLO!! Conclusione: visto che avrei perso per niente la Donna, la prima mossa del Nero, 1... Dxf3, è completamente sbagliata! Alla faccia! E allora? Devo rivedere tutto, sempre però sfruttando la promozione finale del mio pedone 'b'. Senz'altro devo pensare al cambio delle Donne e ad impedire che l'Alfiere bianco si attivi fin al punto di potermi impedire la promozione, visto che qualche speranza ce l'ha, per il fatto che la casa di promozione del mio pedone è di colore bianco. Dato che devo andare su mosse forzanti, considero subito 1...Th1+; 2. Axh1, (forzata)Dg4+!; 3. Dxg4, fxg4+; 4. Rxg4 (per liberare la casa f3 per l'Alfiere) ma adesso tocca al Nero, che ha solo due mosse per arrivare col pedone in b2, mentre il Bianco può arrivare in due mosse, col suo Alfiere in d1. La mossa successiva è del Nero che va infine a promozione.

La lezione del GM Schwartzman: Devo ammettere di essere stato un pochino subdolo, con questo puzzle. Ovviamente, la posizione in sè stessa non è molto complicata - il Nero dovrebbe vincere in tutti i modi. Ha due pedoni e la qualità in più, ed al Bianco manca una qualsiasi forma di compenso. Ciò nonostante, non possiamo permetterci di essere troppo rilassati, dato che fino a quando ci sono ancora le Donne sulla scacchiera, c'è sempre la possibilità che succedano cose brutte, come uno scacco perpetuo. In verità, De2-e7+ è una minaccia
perchè il Re Nero avrà difficoltà a togliersi dagli scacchi senza per questo perdere qualche cosa di prezioso.
Così, cosa possiamo supporre di fare? Bene, in effetti ci sono due scuole di pensiero relativamente a posizioni di questo tipo. Una è quella che sostiene di sbarazzarsi della minaccia del Bianco (De2-e7+) catturando il pedone in g5 con la Donna oppure muovendo il Re nella colonna 'd' o 'b'. Tutte queste mosse porterebbero ad una posizione vinta, ma tuttavia resterebbe ancora un bel pò di lavoro per sbarazzarsi completamente del Bianco. Lasciatemi dire qui che io considero tutte le suddette mosse corrette, concedendo un punto a tutte.
L'altra scuola di pensiero invece si basa sullo sforzo di forzare la vittoria. E non è un'idea molto cattiva! Uno potrebbe sostenere che questa idea non è affatto importante, avendo in vista una posizione molto superiore, ma nella realtà, ogni volta che abbiamo una chance di forzare la vittoria, è una cosa buona farlo, perchè non potete mai sapere cosa potrebbe succedere nel prosieguo. Bene, in questo caso, quando dite di poter forzare la vittoria ciò ovviamente significa il matto o lo scambio delle Donne, poichè in entrambi i casi la partita finisce facilmente. La questione è: come si realizza la vittoria forzata? Ed ecco che ci viene in aiuto lo stratagemma: 1..., Dxf3??.
Che bellissima mossa, tanto bella che...il Nero se ne pentirà amaramente! L'idea che sta dietro a questa mossa è notevole: il Nero ha fatto bene il suo "compitino a casa" ed ha notato che l'Alfiere in f3 ed il Re in h3 sono sulla stessa traversa, collocati molto convenientemente per una Torre in a3. Ma invece di giocare 1..., Ta3, che permetterebbe 2.De7+, il Nero preferisce forzare gli eventi sacrificando la sua Donna. Ovviamente, il Bianco non ha altra scelta che ricatturare con 2. Dxf3 e adesso arriva la graziosa 2..., Ta3; a chiudere apparentemente la partita. Sembra che il Bianco non abbia altra scelta che dare la sua Donna per la Torre, dopo di che il pedone b4 arriverà sicuramente a promozione, risultando così che l'unica Donna sulla scacchiera sarà quella appunto del Nero...
Così, se ogni cosa sembra così perfetta, perchè ho posto il doppio punto interrogativo (il simbolo che indica una mossa veramente cattiva) dopo 1..., Dxf3?. Bene, per il fatto che che abbiamo completamente tralasciato un dettaglio, e cioè lo stallo. Come è usuale in una posizione con pochi pezzi rimasti, è utile stare attenti ad un potenziale stallo. Sfortunatamente, in questa posizione non è così facile vederlo. Dopo tutto il Re bianco è abbastanza lontano dall'angolo, e vi è un solo pedone che ha ancora una qualche vitalità alla sua sinistra. Ma, in modo abbastanza sorprendente, tutti questi argomenti vanno in fumo dopo la prossima mossa del Bianco, 3. Rh4!!

Invece di fare quello che avremmo considerato 'naturale' ed andare a difendere la Donna, il Re bianco sceglie l'altra strada. Il motivo per cui lo fa diventa improvvisamente molto chiaro quando consideriamo le nostre opzioni. Con il Re fuori dalla terza traversa, non possiamo permetterci di lasciare in vita la Donna del Bianco, il che significa che dobbiamo catturarla...Ma, che ci crediate o meno, dopo 3...Txf3 ci ritroveremo in una posizione di stallo deprimente... Dopo sole tre mosse, quella che era una bella posizione è diventata un incubo. E così abbiamo buttato via mezzo punto...
Ritornando indietro alla posizione iniziale, ciò significa che l'idea di forzare gli eventi era sbagliata? No, al contrario, l'idea era buona, solo la nostra esecuzione è stata errata. Succede che il Nero abbia un'altra mossa che, anche se più sottile, vince molto efficacemente. E questa mossa è 1..., Th1!! .
Con la minaccia di matto alla mossa successiva in h2, essa forza il Bianco a catturare la Torre con
2. Axh1, dopo la quale la casa g4 diventa ideale per un cambio delle Donne. Così, giocheremo volentieri 2..., Dg4, e dopo la forzata 3. Dxg4 con 3...,fxg4+ siamo riusciti a raggiungere tutti i nostri obiettivi, eccetto quello di mantenere la Torre. Ma essendo il Re bianco sotto scacco, una molta che questi avrà mosso, probabilmente con 4. Rxg4, potremo spingere il nostro pedone con 4..., b3 e diventa chiaro che presto potrà promuovere a Donna.

Anche se il Bianco ha l'Alfiere in più, ed anche se è su case bianche (il colore della nostra casa di promozione), la bizzarra struttura pedonale ed il fatto che l'Alfiere è nell'angolo, rende impossibile che possa raggiungere la casa b1 in tempo. E una volta che avremo la Donna in più, se stiamo attenti a non dare stallo, la vittoria sarà facilmente raggiunta...




--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
N.d.T.: La posizione iniziale è tratta dalla seguente partita (76.ma mossa)
Horowitz, Israel Albert - Pavey, Max (New York, 1951)
1.d4 Nf6 2.c4 e6 3.Nf3 b6 4.g3 Bb7 5.Bg2 Be7 6.0-0 0-0 7.Qc2 Be4 8.Qb3 d5 9.Nc3 Nc6 10.cxd5 Bxf3 11.exf3 exd5 12.Be3 Na5 13.Qc2 Qd7 14.Rad1 c6 15.h3 Ne8 16.f4 Nd6 17.g4 f5 18.Bf3 Rac8 19.Bc1 g6 20.g5 Nf7 21.Qa4 Rfd8 22.h4 Nd6 23.Kg2 Ne4 24.h5 Bf8 25.Rh1 Nxc3 26.bxc3 Nc4 27.Rh4 Re8 28.Rdh1 Kf7 29.Qd1 Bg7 30.R1h3 Qe6 31.Rh1 b5 32.Qg1 a5
33.a3 a4 34.Qh2 Rh8 35.Qg1 Rce8 36.Qd1 Qd6 37.Qd3 Kg8 38.Qb1 Re6 39.Qa2 Qe7 40.Qa1 Re1 41.Rxe1 Qxe1 42.Rh1 Qe7 43.Qb1 Kf7 44.h6 Bf8 45.Qd3 Qd7 46.Re1 Bxa3 47.Bxa3 Nxa3 48.Qd1 Re8 49.Rh1 Qe6 50.Kg3 Nc4 51.Qc2 Re7 52.Ra1 Qd6 53.Qc1 Na5 54.Qc2 Ke8 55.Rb1 Kd8 56.Qc1 Kc7 57.Qc2 Qa3 58.Kg2 Nc4 59.Kg3 Nd6 60.Qd2 Re6 61.Kg2 Nc4 62.Qc2 Qe7 63.Qc1 Na5 64.Kg3 Nb3 65.Qd1 b4 66.Qc2 Re1 67.Rxb3 axb3 68.Qxb3 Rg1+ 69.Kh2 Qe1 70.Qc2 Qxc3 71.Qe2 Re1 72.Qa2 Ra1 73.Qe2 Qe1 74.Qc2 Qc1 75.Qe2 Qxf4+ 76.Kh3 Qxf3+ 77.Qxf3 Ra3 78.Kh4 Rxf3 1/2