Crea sito

La mia analisi: Il materiale è pari, ma il Nero ha già un pedone passato lontano sull'ala di Donna. Il Bianco se ne vorrà fare uno sull'ala di Re, dove può sfruttare la sua maggioranza di pedoni. In fondo il Bianco ha già 3 dei  suoi 4 pedoni in 4ª traversa mentre il pedone b7 del Nero ci potrà arrivare solo con la prossima mossa. Al pedone f5, il più avanzato, addirittura mancano solo 3 mosse per arrivare alla promozione. In questo momento l'unica rottura utile è e5 (non g5 a causa del fatto che proprio in g5 il Nero si creerebbe un secondo pedone passato, e il Bianco non potrebbe assolutamente  fronteggiarli) e siccome il Nero la potrebbe impedire  con Rd6, è chiaro che questa spinta deve essere eseguita subito, altrimenti il Bianco perderà questo utile controgioco centrale. Perciò 1. e5, b5; 2. e6, Rd6; 3. Rc3 e il Bianco giunge in b4 a minacciare b5. Il Re nero non potrà lasciare il controllo delle case da c8 a c6 perchè altrimenti e6 andrebbe a promozione, perciò a Ra5 non potrà rispondere con Rc5 e quindi perderà il pedone b5. Il Nero perciò è forzato a rispondere a e5 con fxe5!. Quindi 1. e5, fxe5;  Adesso tocca muovere ancora al Bianco, senza che il Nero abbia potuto avanzare il suo pedone passato, e questo significa che il Bianco ha fatto qualche progresso mentre il Nero no; e questa considerazione basterebbe a confermare la validità della scelta di spingere in e5 per il Bianco. Al pedone b del Nero rimangono ancora 5 mosse per arrivare a promozione, mentre al Bianco ne rimangono solo 4: g5, gxh, g7 e g8. Ecco come allora il Bianco vince: 2. g5, hxg; 3. f6!

La lezione del GM Schwartzman
:
Quello che ho trovato di più sorprendente in questa posizione è il pericolo che essa pone a causa dell'enorme discrepanza fra ciò che "sembra" e ciò che "è", specialmente per i giocatori compresi fra la media ed i migliori. Giocatori molto deboli potrebbero non capire abbastanza approfonditamente la posizione, e perciò non essere molto preoccupati, col Bianco, ma un giocatore di livello superiore nota immediatamente che il Bianco è in grande pericolo. Perchè?. Perchè tutti sanno che il pedone nero sulla colonna 'b' è molto più pericoloso dei pedoni bianchi sul lato di Re, perchè, teoricamente parlando, il Bianco dovrà spedire il proprio Re a fermare il pedone nero, mentre il Re del Nero potrà catturare tutti i pedoni del Bianco. In aggiunta, la così detta "maggioranza di pedoni" sul lato di Re non è molto efficiente, a causa del pedone 'e' rimasto indietro, tanto da avere problemi a diventare un pedone passato.
Questo è il modo in cui un buon giocatore di scacchi valuterebbe la posizione, ed anch'io ho iniziato la mia analisi in questo modo. Ma fin qui è stata solo una discussione teorica e superficiale, che non ha preso in considerazione le possibilità concrete. Nondimeno, questo è il genere di analisi che spesso usiamo nel finale... Immaginate voi stessi poche mosse prima e scegliendo a mente fra le varie alternative o decidendo di cambiare alcuni pezzi, immaginate di arrivare alla posizione del presente puzzle. Giochereste per giungere a questa posizione?. 
Probabilmente NO, perchè "teoricamente" parlando, il Bianco sembra bello e spacciato... Al contrario, il Bianco vince decisamente e facilmente a partire proprio da questa posizione!
Ma come fare? Bene, ci sono pochi, ma molto importanti dettagli:

  1. Il Bianco ha una maggioranza di pedoni, e anche se abbiamo appena detto che è abbastanza inefficiente, dobbiamo tenere a mente che 4 pedoni contro 3 possono portare ad ottenere un pedone passato, anche se ciò può significare il sacrificio dei tre pedoni rimanenti;
  2. I pedoni del Bianco sono più avanzati del pedone 'b' del Nero, la qual cosa li rende potenzialmente una minaccia ancora maggiore;
  3. Il Re del Bianco è piuttosto vicino al pedone nero, ma viceversa il Re del Nero è piuttosto lontano da alcuni dei pedoni del Bianco.

Questi tre fattori dovrebbero farci pensare che le cose possono non essere così semplici come come appaiono a prima vista. E però rimane la importante domanda: COSA FARE? ... La prima priorità dovrebbe essere piuttosto chiara: creare un pedone passato. Questo è l'unico modo in cui il Bianco può aspettarsi di realizzare qualcosa. Ogni altro piano permetterebbe al Re nero di avvicinarsi ai pedoni bianchi, e poi al momento giusto partire con le spinte del pedone 'b', che forzerebbero il Re bianco a spostarsi lontano dal centro.
Una volta che siamo arrivati a questo punto, nella nostra mente appaiono solo due chiare alternative:  1.e5 e 1.g5. Naturalmente, è importante calcolarle entrambi, ma subito sembra che 1. g5 non sarebbe una buona idea, dato che per il Nero si formerebbero DUE pedoni passati distanti, che il Re bianco sarebbe completamente incapace di fermare, mentre darebbe al Bianco un solo pedone passato sulla colonna 'e', troppo vicino al Re del Nero.
Perciò, consideriamo l'altra alternativa: 1.e5!!
Così come accadde in partita, il Nero non ha altra scelta che prendere il pedone, perchè se permettesse al pedone di spingere in e6, il Re nero dovrebbe occuparsi di fermarne la promozione, mentre il Re bianco potrebbe andare alla caccia del pedone 'b', dopo di che la posizione del Nero cadrà completamente. Dopo 1..., fxe5, la nostra mossa sarà ovviamente: 2. g5. In accordo con la nostra idea, stiamo lavorando per la creazione del pedone passato, il più lontano possibile dal Re nero. Adesso il Nero può cercare di combattere, o renderci le cose ancora più semplici... Se prende con 2..., hxg5; tutto è molto facile con 3.f6!, dato che il Re nero sarebbe troppo lontano per fermare i nostri pedoni, ad esempio: 3..., gxf6; 4. h5 e h6-h7-h8=D!
Il fatto è che se il Nero, invece di prendere il nostro pedone in g5, avvicina il proprio Re con 2..., Rd6 (o Rd5), dobbiamo ancora cercare di perseguire il nostro obiettivo, e poichè stiamo cercando la promozione dei nostri pedoni g o h, la scelta migliore che possiamo fare è 3. f6!
Ancora una volta, il Nero non ha altra scelta che cercare di raggiungere i nostri pedoni, perciò deve provare 3..., Re6. Questa volta dobbiamo catturare il pedone, e dopo 4.fxg7, Rf7; 5. gxh6, raggiungiamo una posizione molto interessante. Improvvisamente ci ritroviamo con un pedone in più e con i due pedoni passati uniti, il che ci farà vincere facilmente la partita,... SE il Nero non potrà promuovere i suoi pedoni....
L'idea del Nero, naturalmente, è di usare le due colonne di distanza fra i suoi pedoni per impedire al nostro Re di catturare l'uno e l'altro. E sembra proprio che ce la possa fare, dopo 5..., b5. Dopo tutto, il nostro Re può solo pattugliare fra c3 e d3, dato che non può avanzare nè in b4 nè in e4 senza lasciare l'altro pedone libero di avanzare...(N.d.T.: in verità questa idea non è molto precisa, dato che il Bianco può giocare 6. Re4, e se 6..., b4; 7. Re3!. Adesso è il Nero che non può più avanzare i propri pedoni, mentre invece il Bianco alla mossa successiva può giocare con sicurezza 8.Rc4 e catturare entrambi i pedoni) Nel frattempo il Nero può pattugliare con il suo Re le case f7-g8-h7. Una volta che nei vostri calcoli a mente siete giunti a questo punto, è esatto cominciare a muovere per giungere rapidamente in questa posizione, dato che avete già certamente la patta, la situazione migliore a partire dalla posizione iniziale...
Adesso, raggiunta quest'ultima posizione sulla scacchiera (con il pedone nero però in b5), è tempo di decidere se la patta è il massimo che potete ottenere. E qui ci viene in aiuto una mossa "extra" molto importante: 6. h5! (N.d.T.:  il Bianco, come già detto, può invece giocare 6. Re4!!, e se 6..., b4; 7. Re3!. Adesso è il Nero che non può più avanzare i propri pedoni, mentre invece il Bianco alla mossa successiva può giocare con sicurezza 8.Rc4 e catturare entrambi i pedoni) Questa mossa è importante perchè forza il Re nero a muovere (qualsiasi mossa di pedone porterebbe alla perdita del pedone mosso) sull'unica casa possibile: 6..., Rg8. La buona notizia è che il Re in g8 perde il controllo della 6ª traversa, permettendo così una manovra, orientata al matto, per il nostro Re. E così segue una lunga variante forzata in cui il Nero deve spingere i propri pedoni per evitare di perderli, mentre il Bianco porta il suo Re in aiuto ai pedoni passati. Naturalmente, il calcolo dell'intera variante, a questo punto, è molto importante: 7. Re4, b4; 8. Rxe5, b3; (il Nero non può giocare 8..., Rf7, perchè allora il Bianco semplicemente va a catturare il pedone b4) 9.Rf6, b2; 10.h7! (ovviamente 10.Rg6 fallisce a causa di 10. b1=D con scacco!!!) 10..., Rxh7; 11.Rf7, Rh6; 12. g8=D, b1=D; 13.Dg6+, DxD; 14.hxg6 e il Bianco raggiunge finalmente una posizione vinta.
Se pensate che un puzzle di 14 mosse sia troppo difficile e "noioso", prego, ricordatevi che in effetti avete bisogno di calcolare solo 5 mosse per arrivare alla conclusione che 1. e5 era la mossa migliore. Spero vi sarete divertiti con questo bel finale :-).







--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
N.d.T.: La posizione iniziale è tratta dalla seguente partita (51.ma mossa)
Averbakh, Yuri - Bebchuk, Evgeni (Mosca, 1964)
1.c4 Nf6 2.Nc3 e5 3.g3 d5 4.cxd5 Nxd5 5.Bg2 Nb6 6.Nf3 Nc6 7.0-0 Be7 8.d3 0-0 9.a4 a5 10.Be3 Be6 11.Nd2 Nd5 12.Nxd5 Bxd5 13.Bxd5 Qxd5 14.Rc1 Bd6 15.Qb3 Qxb3 16.Nxb3 Rfe8 17.Nc5 Bxc5 18.Rxc5 Re7 19.Rfc1 f6 20.R1c4 Kf7 21.f3 Re6 22.Kf2 Ke8 23.f4 Kd7 24.f5 Rd6 25.Rh4 Rh8 26.Rcc4 Kc8 27.Bc5 Rd7 28.Rh5 Nd4 29.e3 Nb3 30.Bb6 Kb8 31.Rc3 cxb6 32.Rxb3 Ka7 33.Rh4 h6 34.Rc4 Rhd8 35.Ke2 Rd5 36.Rc7 R8d7 37.Rxd7 Rxd7 38.Rc3 Kb8 39.Rc4 Rd5 40.Rg4 Rd7 41.d4 exd4 42.Rxd4 Re7 43.b4 axb4 44.Rxb4 Kc7 45.g4 Kc6 46.h4 Re5 47.Kd3 b5 48.Rxb5 Rxb5 49.axb5+ Kxb5 50.e4 Kc6 51.e5 fxe5 52.g5 hxg5 53.f6 1-0