Crea sito

La mia analisi: Il materiale è pari. La struttura pedonale del Bianco è migliore, con il pedone d6 molto avanzato (in 6ª traversa) e protetto. Il Nero invece ha entrambi i pedoni deboli. Debole è il Cd7 che, insieme a b6, sono attaccati da Ad4 e Ta2. In particolare il Cd7 è indifendibile, perciò il Nero, eventualmente, sarà costretto ad iniziare spostando questo Cavallo. E' chiaro quindi che l'Ad4 del Bianco è superiore al Cd7 del Nero, attaccato e per giunta in posizione arretrata, con l'unico scopo, se non fosse che è attaccato, di bloccare l'avanzata del pedone d6. Anche le Torri del Bianco sembrano migliori di quelle del Nero: Td5 difende d6 da dietro, ma difende anche l'Ad4. Tuttavia la Tg6 del Nero non è completamente mal piazzata, dato che si trova sulla colonne del Re bianco. Sostanzialmente il pedone g3 sarebbe inchiodato sulla colonna, rendendo disponibili le case h4 ed f4 al Cavallo del Nero. Se ad esempio il Re bianco fosse già in g2 e il Nero potesse giocare uno scacco di Cavallo in f4, sarebbe matto con l'aiuto della Torre nera in 8ª !!. Da notare che anche l'Ad4 è inchiodato sulla Td5! I percorsi del Cavallo verso f4 possono essere: 1 c5-e6-f4 o 2 f6-h5-f4. Il secondo percorso credo sia migliore, dato che da f6 il Cavallo minaccia la cattura della Td5: dopo la spinta del Bianco in d7 il Nero con Cxd5 non ha paura della promozione, dato che seguirebbe prima lo scacco di Torre in d1 e poi il matto con Cf4#.
Perciò a 1..., Cf6 il Bianco non può rispondere con 2. d7 e adasso è lui ad avere la Td5 attaccata!. Mossa candidata: 1..., Cf6!, unica da analizzare.


La lezione del GM Schwartzman
:
Questo puzzle chiaramente non è molto difficile e inoltre non ha molto significato per me, dopo tutti quelli che abbiamo visto in questo mese. Tuttavia, stavo cercando proprio un puzzle "astuto", e spero concorderete con me di averlo trovato.
Ad una prima occhiata la posizione non sembra "densa di eventi", come invece è!. Il materiale è pari, ma esiste qualche piccola certezza che la posizione del Bianco sia superiore. Perchè?. Una risposta: IL PEDONE PASSATO AVANZATO. Il pedone d6 è veramente magnifico. Non solo si trova a sole due case dalla promozione, ma in realtà ha il supporto di entrambi le Torri bianche: una da dietro, proprio come suggeriscono i sacri testi, e l'altra lateralmente. Il risultato di questa doppia pressione è che il Cd7, l'unica cosa che si frappone fra il pedone e la casa di promozione, si trova in una graziosa situazione priva di speranze.
O, almeno, questo è ciò che sembra. Cosa abbastanza interessante, non potete aiutarvi chiedendovi dove siano le Torri del Nero. Voglio dire che ho menzionato proprio adesso che il materiale è pari, ma da tutte le cose dette nel precedente paragrafo, certamente non sembra questa la strada, quella cioè di ricevere aiuto dalle Torri. Sembra più che altro una posizione in cui due Torri ed un pedone, del Bianco, lottano contro il solo Cd7 del Nero. E da una certa prospettiva questo è in effetti vero. Le Torri del Nero sembra proprio che si siano "svegliate" sul lato sbagliato della scacchiera. La Tg6 sembra lontana dalla realtà della partita e preme su un pedone in g3 che è così ben difeso che non c'è alcuna speranza in realtà di catturarlo. Lo stesso dicasi della Td3 che si trova sì sulla colonna giusta, ma sul lato sbagliato!. Invece di prevenire la promozione del pedone d6, è bloccata in un ruolo da semplice spettatore, con l'Ad4 a rovinarle letteralmente "la vista".
Bene, penso di aver criticato abbastanza la posizione del Nero. Voltiamo pagina e guardiamo invece le cose buone per il Nero. Partendo da dove le avevamo lasciate, la Td3 in verità sta inchiodando l'Ad4 del Bianco e in un certo modo anche la Td5 del Bianco, dato che non può muoversi senza aver perso l'Alfiere. Inoltre non dobbiamo dimenticare il fattore costituito dalla posizione dei Re. Qui abbiamo il Re nero ben al sicuro, ben nascosto dietro il pedone g7 e con la Tg6 che gli fornisce tutta la protezione di cui ha bisogno.  Nel frattempo, il Re bianco non sembra così esposto, pur essendo da solo. Semplicemente non ci sono altri pezzi nelle sue vicinanze, a parte i propri pedoni. Fortunatamente per lui, ci sono molti pedoni che lo fanno sembrare molto ben al sicuro, ma questo fatto è solo apparenza?
LA RISPOSTA E' SI!. E io spero che anche voi sarete stupiti, come me, del modo veloce ed "accanito" in cui è stato sfruttato da Bardeleben. Vedete, in verità i pedoni stanno aiutando tremendamente il Re bianco e praticamente lo rendono intoccabile, in qualsiasi modo vengano posizionate le Torri del Nero. Comunque, nessun pedone può resistere ad un Cavallo e se c'è una qualche speranza del matto per il Nero, esso non può che trovarsi, definitivamente, nel Cavallo. Per esempio, potete vedere facilmente che la casa f3 è debole, sicchè salta subito in mente 1..., Ce5. Ma se calcolate, rapidamente realizzerete che qui non c'è niente. Una volta che il Bianco spinge il suo pedone in d7, non c'è proprio abbastanza per uno scacco matto.
A questo punto dovreste cominciare ad usare un pò di fantasia.  OK, allora il Cavallo in f3 non porta al matto, almeno non abbastanza velocemente. Quali altre posizioni potrebbero essere efficaci per il Cavallo?. Questa, lo ammetto, è una questione più profonda. Non è facile vedere che la chiave dell'intera difesa del Bianco è la casa g2.



E infatti i "killers" più efficaci sono:

  • o si rende indisponibile al Re bianco la casa g2 e allora si dà matto con Td1;
  • o avendo già il Re in g2 si dà matto col Cavallo in f4.

Una volta che avete visto questo, il resto è uno scherzo, partire cioè con la mossa 1..., Cf6!

Da notare che iniziare con 1..., Td1+; porta alla stessa variante, sicchè può anch'essa essere considerata una soluzione corretta. Ad ogni modo, dopo questa mossa il Bianco è improvvisamente l'unico a non avere scelte. Impossibilitato a muovere la Torre o l'Alfiere, può muovere solo: 2.d7. Un sacrificio abbastanza logico della Torre, avendo in vista che la promozione a Donna è progettata alla prossima mossa. Nondimeno, il Nero guarda semplicemente a tutto ciò che può catturare per compensare la Donna, così egli continua con l'ovvia 2..., Cxd5.  
A questo punto il Bianco deve chiedersi che cosa è andato storto. Ma, ancora, perchè dovrebbe preoccuparsi? In realtà ha visto le mosse del Nero come le uniche chances di sopravvivenza e sembra come, una volta che la Donna sarà sulla scacchiera, se il Nero catturerà anche l'Alfiere e potrà costruire una difficile difesa basata sull'avere una Torre, un Cavallo ed un pedone per la Donna. Perciò il Bianco procede con la sola cosa che ha in mente: 3. d8=D. Posso solo immaginare quanto sarà stato sorpreso il Bianco quando vide che il Nero non aveva assolutamente alcuna intenzione di catturare l'Alfiere. Invece, tutto quello che fece furono due rapide mosse: 3...,Td1+; 4.Rg2, Cf4# scacco matto.
E che bel matto! A dispetto del fatto di avere una intera Donna in più, il Bianco non può salvare il proprio Re dagli artigli dei pezzi del Nero. E ricordate che abbiamo detto quanto fosse "inutile" la Tg6. Bene, indovinate cosa, la Torre è l'unica ad inchiodare il pedone g3, motivo per cui non può catturare il Cavallo, motivo per cui è scacco matto.
La vendetta è dolce, no?




---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
N.d.T.: La posizione iniziale è tratta dalla seguente partita (44.ma mossa)
Alekhine, Alexander - Bogolijubow, Efim (14° Campionato del Mondo, 1929):
1.d4 Nf6 2.c4 c6 3.Nf3 d5 4.e3 e6 5.Bd3 Nbd7 6.Nbd2 Be7 7.0-0 0-0 8.b3 b6 9.Bb2 Bb7 10.Qe2 c5 11.Rfd1 cxd4 12.exd4 dxc4 13.bxc4 Re8 14.Ne5 Nxe5 15.dxe5 Nd7 16.Ne4 Qc7 17.Nd6 Bxd6 18.exd6 Qc6 19.Qg4 e5 20.Qg3 Rad8 21.Be2 Re6 22.Bf3 Qc8 23.Bxb7 Qxb7 24.Rd5 Rg6 25.Qh3 Qc6 26.Rc1 Re8 27.Rcd1 h6 28.g3 Ree6 29.Qh4 Kh7 30.Qe4 Qa4 31.R5d2 Nc5 32.Qf5 Nd7 33.Qxf7 Rgf6 34.Qh5 Qxc4 35.Rc1 Qxa2 36.Qd1 Qa5 37.Ra1 Qc5 38.Rxa7 Rf7 39.Qg4 Rg6 40.Qd1 e4 41.Qb3 Rf3 42.Qd5 Qxd5 43.Rxd5 Rd3 44.Bd4 Nf6 45.Bxf6 Rxd5 46.Be7 Rgxd6 47.Bxd6 Rxd6 48.Re7 Rd4 49.Kf1 Rb4 50.Re6 Kg8 51.Ke2 Kf7 52.Rc6 h5 53.h4 Ke7 54.Ke3 b5 55.Rb6 Kf7 1/2