Crea sito

La mia analisi: Il materiale è pari ma il Bianco è in vantaggio di spazio su tutta la scacchiera ed il Nero è compresso nel proprio campo. Donna e Alfiere del Bianco sono entrambi migliori dei corrispettivi pezzi del Nero. L'Alfiere Bianco è buono e attivo, essendo tutti i propri pedoni su case di colore opposto, mentre tutti i pedoni del Nero sono un bersaglio facile per l'Alfiere. I pedoni deboli del Nero sono in b6, e5 e g7, quest'ultimo isolato e arretrato. Quelli del Bianco (che ha due isole pedonali, mentre il Nero ne ha tre) sono in a4, c4 ed e4. Quello in a4 è anche isolato.
Mosse candidate: 1)Ad8, 2)Ae3. Quest'ultima minaccia Axc5, sfruttando l'inchiodatura in b6.

La lezione del GM Schwartzman
:
Spero ricorderete i miei personali sentimenti, riguardo i finali di Donna, da una delle mie prime lezioni: semplicemente li detesto!. Ci sono molte ragioni a sostegno di questo punto di vista piuttosto radicale, una delle quali è proprio l'enorme numero di possibilità disponibili in un finale con le Donne ancora sulla scacchiera. Succede che avete la scacchiera libera dalla maggior parte degli altri pezzi, mentre l'unico rimasto è il più potente, e può andare velocemente da ogni parte. Questi fatti correlati rendono i finali di Donna, secondo il mio umile parere, un vero e proprio incubo, con virtualmente pochissime chances di poter calcolare tutto, mentre le chances di spiacevoli sorprese crescono notevolmente.
Mettendo da parte queste "sensazioni", ho deciso di mostrarvi un finale di Donne perchè non è come tutti gli altri. Sebbene sia sempre un finale, molti pedoni sono rimasti sulla scacchiera, così tanti che le Donne sono molto meno efficaci di quanto potreste aspettarvi, specialmente quella del Nero. Ma questa non è la ragione per cui vi ho presentato questo puzzle. La vera ragione sta in un rinnovato tributo allo "SFRUTTAMENTO DELLE DEBOLEZZE". Spero capirete molto rapidamente cosa voglio dire con ciò.
Siamo d'accordo che questa posizione non sembra neanche lontanamente un "affare concluso". Certo, sono d'accordo che non c'è ancora alcun piccolo dubbio che il BIANCO STIA MEGLIO. Il suo Alfiere è molto più forte del Cavallo del Nero, il Bianco ha più spazio a sua disposizione, di modo che la sua Donna è molto più attiva e la sua struttura pedonale è pure molto migliore. Ma nonostante tutto ciò, il fatto è che il materiale è pari e penso sarete d'accordo che il vantaggio del Bianco non sembra in alcun modo essere ancora "schiacciante". Al contrario sembra prospettarsi un lungo finale, in cui il Bianco ha tutto da provare che sia veramente superiore.
Bene, questo non è esattamente quello che è successo sulla scacchiera, dato che il Bianco ha dimostrato una eccezionale comprensione delle debolezze del Nero, cui è seguito il loro magistrale sfruttamento. Vedete, ho già menzionato un certo numero di vantaggi che ha il Bianco, ma quelli che ho detto sono del tutto "generali", o generici. Per riuscire a trovare il giusto piano d'azione, dovrete indugiare molto più approfonditamente su quelle che possono essere considerate le vulnerabilità del Nero. Perciò vediamole meglio!
Ho già menzionato il fatto che la struttura pedonale del Nero è debole, non c'è dubbio. Ma cerchiamo di essere più specifici: cosa vi è di cattivo, di così cattivo? La risposta sta nei tre pedoni: b6, e5 e g7. Non credo ci voglia molto a provarlo per il pedone b6: è fissato dietro il resto dei suoi colleghi, è sotto pressione da parte della Donna del Bianco ed è nella stessa traversa del Re nero, perciò la sua cattura avverrebbe con scacco.
Non ci dovrebbe essere neppure molto da discutere sul pedone g7. Dopo tutto è isolato, si trova su colonna aperta e le sue prospettive di miglioramento sono molto poche. L'ultima debolezza che ho menzionato, il pedone e5, forse è un pò più difficile da mettere a fuoco. Non che non sia anche isolato, ma succede anche che è bloccato. Ma la differenza è che non si trova su colonna aperta e inoltre che sembra ben coperto addirittura dagli stessi pedoni bianchi. Le apparenze comunque ingannano. Infatti il pedone e5 è uno dei più deboli, grazie al fatto che, anche se non risiede su colonna aperta, questa viene sostituita, in modo più che appropriato, dalla diagonale a1-h8. E una cosa ancora: tutti i pedoni stanno su case nere, il colore dell'Alfiere del Bianco. Oltre alla struttura dei pedoni, cos'altro avevo menzionato? Il Cavallo cattivo. Ancora una volta poco da disputare. Il Cavallo è forse nella posizione peggiore immaginabile, con poche cose da fare per tirarsi fuori dal buco in cui si trova.
Avendo analizzato strategicamente tutto ciò, quale sarà adesso il prossimo passo da fare?. Bene, sappiamo quali sono le debolezze del Nero, penso che viene naturale cominciare a pensare al modo in cui sfruttarle. In questo caso lo sfruttamento non può che partire dai possibili modi per rendere miserabile la vita dei pedoni del Nero. E poichè la Donna del Bianco lo sta già facendo con due di essi, è molto ovvio pensare all'Alfiere per farlo prendere parte al lavoro. Così svegliamo il nostro Alfiere dalla sua posizione di sogno in g5 e diamogli qualche pedone del Nero cui dare addosso!. Bene, a questo punto realizzate che il pedone g7 non può essere tra questi, perciò passate agli altri due pedoni e vi accorgete che l'Alfiere può dare addosso, subito, al pedone b6.
1. Ad8! ecco la rapida mossa di cui avevamo bisogno!. Adesso il Nero realizza che ha proprio troppi pochi pezzi per difendere tutti i suoi pedoni deboli. Quello in b6 è sotto immediata minaccia, e il solo modo di difenderlo è 1..., Cc7. Sfortunatamente per lui, questa mossa attiva sì il Cavallo, ma lascia indifeso l'altro pedone debole in g7. Perciò, cosa può fare il Bianco? Egli semplicemente sposta l'attacco della Donna sul pedone g7 con 2. Dg2!
Potrebbe sembrare facile per il Nero solo rimuovere il Cavallo da c7 e così difendere automaticamente g7. L'unico problema con questa particolare soluzione è che la Donna bianca non rimarrà ferma in g2. Avanzerà fino in g6 con scacco, forzando finalmente il Nero a cedere un pedone, g7 o b6. In entrambi i casi un pedone in più, in queste circostanze, sarà abbastanza per il Bianco per realizzare lo sfondamento risolutivo e vincere!